RENATA DI FRANCIA

15.00

Un dramma religioso del Cinquecento, Alessandro Roveri, pag. 192

COD: LCLST914 Categoria:

Descrizione

Nel dramma religioso del Cinquecento italiano, Renata di Francia, duchessa di Ferrara – figlia di Luigi XII e moglie del duca Ercole II d’Este -, di solida fede calvinista, fu una figura di grande rilievo.In corrispondenza per tutta la vita con Calvino, fondò a Ferrara un cenacolo dove si diffondevano libri “proibiti” e venivano ospitati molti protestanti ed “eretici” italiani, i quali spesso vi trovavano temporaneo rifugio dalle persecuzioni, talvolta prima di trasferirsi all’estero, contribuendo alla diffusione della libertà religiosa in Occidente.Processata dall’inquisizione e costretta all’abiura, segregata a palazzo fino alla morte del marito, lasciò l’Italia per Montargis, dove osò resistere persino alla cattolicissima e potente famiglia dei Guisa.

Un dramma religioso del Cinquecento,
Alessandro Roveri, pag. 192

Share Button
X